News
Livorno, ecco il tuo prossimo avversario: il Gavorrano dell'ex Favarin
martedì 19 dicembre 2017 - 14:49
 

Sabato 23 dicembre, è in programma la prima giornata di ritorno del campionato di serie C. Dopo la gara interna contro il Piacenza, il Livorno torna a giocare in trasferta allo stadio "Carlo Zecchini" di Grosseto, dove incontrerà il Gavorrano. L'Unione Sportiva Gavorrano viene fondata nel 1930, con i colori sociali rosso e azzurro. Nel 2000 inizia per il Gavorrano la scalata che lo porterà fino ai professionisti. Nella stagione 2009/10 il Gavorrano, per la prima volta in ottant'anni entra nei campionati professionistici, la Lega Pro Seconda Divisione. I rossoazzurri occupano il penultimo posto in classifica con 13 punti a pari merito con il Cuneo. Capitan Salvadori e compagni non vincono in casa dal 10 dicembre scorso e allo Zecchini ha perso cinque gare, tre le vittorie e un pareggio (0-0 Arezzo). La compagine maremmana, tra le mura amiche, ha realizzato finora 8 reti, mentre la difesa è stata battuta in 12 occasioni. Il capocannoniere della squadra è Cristian Brega, con cinque reti. Il Gavorrano è allenato da Giancarlo Favarin. Pisano, classe '58, da calciatore ha calcato i campi di Promozione, serie D, Interregionale, serie C2 e serie C1, con le maglie di Cuoiopelli, Rondinella, Montecatini, Livorno (dalla stagione 1981 al 1983, presenze 59 e 3 reti), Trento, Jesina e Colligiana. Tre i trionfi da calciatore con Cuoiopelli (1977), Rondinella (1979) e Jesina (1983). La sua carriera da allenatore inizia nella stagione 1996/97 in serie D alla guida del Fucecchio. In seguito allena il Cecina sempre in serie D. Quindi l'esperienza sulla panchina del Castelnuovo Garfagnana, dove vince il suo primo campionato di serie D (1998/99). Negli anni seguenti allena con alterne fortune la Carrarese, Fano, Olbia, Latina e Ternana. Nel 2008 arriva alla guida della Lucchese. Con la squadra rossonera vince due campionati consecutivi dalla serie D alla serie C1. Nella terza stagione con la Lucchese arriva l'esonero. Nel gennaio 2012 approda al Venezia, dove vince subito il campionato di serie D. Dopodichè seguono due esperienze con Matera e Bisceglie culminate entrambe con l'esonero e una breve esperienza all'estero nella serie B ceca con l'Fk Viktoria Zizkov. Nella stagione 2014/15 la sua prima avventura alla Fidelis Andria, dove vince per la quarta volta un campionato di serie D. L'anno successivo approda sulla panchina del Pisa. La sua avventura nella squadra della sua città si chiude prima dell'inizio del campionato perchè la nuova società decide di sollevarlo dall'incarico per fare spazio a Gennaro Gattuso. Dopo pochi mesi torna nuovamente alla guida del Venezia e per la seconda volta porta i lagunari in serie C. Nel campionato 2016/17 arriva per la seconda volta in carriera sulla panchina della Fidelis Andria. Chiude l'esperienza con i pugliesi al 12° posto. Il 7 ottobre 2017 il Gavorrano gli affida la panchina dopo l'esonero di Vitaliano Bonucelli. Il palmares di Favarin conta ben sei promozioni. Le sue squadre sono ben messe in campo e ostiche da affrontare che praticano un calcio concreto, compatto in difesa e pericoloso in attacco con veloci ripartenze. Il modulo utilizzato da Favarin negli ultimi anni è il 3-5-2 ma nelle ultime gare di campionato il modulo è cambiato: 5-3-2. In porta c'è il classe 1998 Daniel Salvalaggio. Davanti a lui i centrali sono l'esperto Samuele Salvadori, il classe 1997 scuola Empoli Leonardo Bruni e Diego Borghini. Sulle fascie, a destra Andrea Gemignani, classe 1996 scuola Spal, e a sinistra Paolo Ropolo, classe '93. A centrocampo, probabile l'inserimento dietro le punte dell'ex amaranto Lorenzo Remedi, con Federico Conti a destra e Riccardo Cretella a sinistra. In attacco Filippo Moscati e il classe 1997 Manele Malotti, di scuola Prato. Prima sfida in serie C per Gavorrano e Livorno. Le due squadre non si sono mai fronteggiate, in nessuna categoria. L'unico precedente tra le due formazioni in campionato risale alla gara di andata, il 27 agosto 2017, finito 2-1 per gli amaranto. Il Livorno passa in svantaggio ma riesce a ribaltare il risultato. Decidono i gol di Doumbia e Pedrelli che rispondono a Lombardi. Ospiti in vantaggio al 28' con il trequartista Lombardi (che il 1° dicembre scorso è passato alla Massese) che approfitta di un errore del portiere Luca Mazzoni. Nella ripresa al 72' arriva il pareggio di Doumbia che piomba in area su un traversone e trafigge il portiere ospite. A firmare la rete del sorpasso ci pensa Pedrelli all'84', con un tiro da fuori area al giro che manda in delirio i tifosi amaranto.

comments powered by Disqus

< lista completa
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Su chi scommetteresti per la vittoria finale ?
Siena
Pisa
Livorno
Alessandria
Viterbese
Non so'
Lo puo' perdere solo il Livorno..
Risultati

Classifica aggiornata al 20/4/2018

Livorno 63
Robur Siena 61
Pisa 61
Carrarese 53
Viterbese 52
Monza 51
Alessandria 50
Piacenza 45
Olbia 43
Pontedera 43
Pistoiese 42
Lucchese 41
Giana Erminio 41
Arzachena 38
Pro Piacenza 35
Gavorrano 33
Cuneo 32
Arezzo 30
Prato 25

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro