Il Commento
Livorno, ecco la Carrarese di mister Baldini prossimo avversario degli amaranto
giovedý 7 dicembre 2017 - 13:34
 

L'Unione Sportiva Carrarese nasce nel 1908. Il 10 ottobre 1920, la Carrarese veste per la prima volta la maglia azzurra. Rimane in terza serie per un totale di 43 stagioni consecutive. In questo lungo periodo di altalene tra la serie C1 e C2, gli azzurri hanno vinto la Coppa Italia di categoria nel 1983. Attualmente la Carrarese occupa il 7° posto in classifica con 23 punti a pari merito con Giana Erminio e Pistoiese. La compagine apuana ha conquistato 7 vittorie, 2 pareggi e 7 sconfitte. Ha segnato 30 gol subendone 28. Il bomber della squadra è l'ex amaranto Francesco Tavano con 10 gol. Alla guida degli azzurri c'è mister Silvio Baldini. Nato a Massa, l'11 settembre 1958. Nel 1984 fu chiamato dal Bagnone che militava nella categoria dilettanti. Baldini a quel tempo aveva 26 anni. Dopo quattro anni attirò l'attenzione degli osservatori della Massese, che ingaggiarono il giovane tecnico come allenatore in seconda. Dopo alcuni anni da allenatore di squadre toscane (Forte dei Marmi, Viareggio, Massese, Siena e Carrarese) tra serie C1 e C2, debutta nel grande calcio nella stagione 1997/98 come allenatore del Chievo Verona in serie B. L'anno dopo allena il Brescia ancora nel campionato cadetto. Nel 1999 diventa l'allenatore dell'Empoli in serie B. Termina il campionato all'8° posto e rimane alla guida dell'Empoli, arrivando 5° in classifica. Nella stagione 2001/02 ottiene con gli azzurri la promozione in serie A. Una squadra ricca di talenti che praticava un calcio spettacolare con il modulo 4-2-3-1. Cappellini era il terminale e alle sue spalle agiva un trio composto da Marchionni, Di Natale e Maccarone. Oltre a loro Bresciano, Cribari, Allegretti, Budan e il sedicenne Francesco Lodi. Nella massima serie con l'Empoli raggiunge una tranquilla salvezza (12° posto). Dopo quattro anni l'allenatore toscano lascia l'Empoli e approda al Palermo, firmando un contratto triennale ma l'esperienza in Sicilia finisce con un esonero il 26 gennaio 2004. Nell'estate del 2004 si trasferisce al Parma. A dicembre la dirigenza dei ducali decide di esonerare Baldini. Nel 2005 prende il posto dell'esonerato Gregucci nel Lecce ma dopo pochi mesi viene esonerato. Nella stagione 2007/08 è alla guida del Catania. Nel girone di ritorno dopo la sconfitta interna contro il Torino, Baldini si dimette. Il 26 maggio 2008 ritorna sulla panchina dell'Empoli. Con gli azzurri raggiunge i playoff dove viene eliminato in semifinale dal Brescia. Il 13 giugno 2011 passa al Vicenza, firmando un contratto annuale. All'8.a giornata di campionato viene esonerato. Rimane inattivo per sei anni e dopo oltre 20 anni ritorna ad allenare la Carrarese, dove non riceverà nessun euro ma solo un premio in caso di promozione. Di non facile lettura, il probabile undici di partenza. In porta il classe '96 Moschin, per la difesa in caso di schieramento a quattro la coppia centrale formata da Cason e Cazè, a destra Tentoni mentre sulla corsia opposta possibilità per il classe '92 Possenti. A centrocampo sembrano sicuri di una maglia da titolare Cardoselli insieme a Rosania. A completare il centrocampo sulla trequarti a destro Piscopo, a sinistra l'ex amaranto Biasci e al centro l'ex bomber del Livorno, Tavano. La punta centrale è Coralli ex Empoli.

comments powered by Disqus

< lista completa
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Su chi scommetteresti per la vittoria finale ?
Siena
Pisa
Livorno
Alessandria
Viterbese
Non so'
Lo puo' perdere solo il Livorno..
Risultati

Classifica aggiornata al 20/4/2018

Livorno 63
Robur Siena 61
Pisa 61
Carrarese 53
Viterbese 52
Monza 51
Alessandria 50
Piacenza 45
Olbia 43
Pontedera 43
Pistoiese 42
Lucchese 41
Giana Erminio 41
Arzachena 38
Pro Piacenza 35
Gavorrano 33
Cuneo 32
Arezzo 30
Prato 25

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro