News
Il prossimo avversario del Siena ai raggi X: il Siena di Mignani
mercoledý 1 novembre 2017 - 11:09
 


Avversario temibile, il Siena secondo in classifica a 24 punti frutto di sette vittorie di cui quattro lontano dall'Artemio Franchi, tre pareggi di cui uno in trasferta e una sconfitta, per un totale di 14 reti realizzate e 8 subite. Cannoniere dei senesi è l'attaccante Alessandro Marotta con 5 reti. Il nuovo allenatore dei bianconeri è Michele Mignani. Nato a Genova il 30 aprile 1972, da calciatore è stato una bandiera e capitano del Siena (dal 1996 al 1998 e dal 1998 al 2006). Protagonista indiscusso della magnifiva cavalcata che ha visto il Siena salire dalla serie C1 alla serie A. Ha esordito in serie A il 13 gennaio 1991 nella partita Lecce-Sampdoria. Con i blucerchiati vince lo Scudetto. Poi inizia a girovagare tra Spal, Monza, Pistoiese e Lucchese. Quindi approda a Siena e nel 1998 arriva l'esperienza di Castel di Sangro. Nel 2006 si trasferisce alla Triestina, poi al Grosseto. Infine, nel 2009, chiude la carriera nel Poggibonsi. Ha collezionato anche sei presenze nell'Under 21. Nel 2009 ha cominciato la carriera in panchina tra Allievi Nazionali e Primavera del Siena fino al 2014. Quindi è entrato nello staff tecnico del Latina come collaboratore tecnico di Mario Beretta. Il 6 gennaio 2016 prende il posto nell'Olbia dell'esonerato Oberdan Biagioni. Si qualifica ai play off. In semifinale batte il Grosseto e in finale vince a Sassari contro la Torres, conquistando l'accesso ai ripescaggi in Lega Pro. Successivamente viene ripescato e Mignani viene confermato alla guida dell'Olbia. Il 5 marzo 2017 viene esonerato (dopo sei sconfitte consecutive) e sostituito da Simoine Tiribocchi. Il 1° giugno 2017 ritorna nella società bianconera. Il tecnico ligure, dovrebbe schierare i senesi con il classico e collaudato 4-3-3. Davanti a Pane agiranno Brumat a destra, Sbraga e D'Ambrosio centrali, e Iachipino a sinistra. A centrocampo Bulevardi a destra, Cristiani centrale, Vassallo a sinistra. Guberti e Campagnacci saranno di supporto a Marotta in prima linea.




commenta
Siena-Livorno: precedenti in campionato e curiositÓ
mercoledý 1 novembre 2017 - 11:05
 


Sono 28 i precedenti in campionato della squadra amaranto allo stadio "Artemio Franchi" di Siena. Il bilancio è favorevole ai bianconeri: 11 sono le vittorie dei bianconeri, 2 quelle degli amaranto e 15 i pareggi. Il Siena è in vantaggio anche nei gol realizzati: 28 contro 13. Il risultato che è uscito più volte è stato lo 0-0 che si è verificato dieci volte segue l'1-0 con sei volte. Il primo incontro tra le due compagini in quel di Siena risale al 9 febbraio 1936 (serie B). I ragazzi di Magnozzi non andarono oltre lo 0-0. La stagione 1935/36 si conclude in maniera crudele per la società amaranto. Dopo aver condotto un campionato praticamente in testa alla classifica, per un punto il Livorno perde la serie A. L'ultima vittoria del Siena risale all'anno scorso quando alla 9.a giornata i bianconeri si imposero per 1-0 grazie al gol di Gentile al 93'. Fu una vera e propria beffa per gli amaranto che fra l'altro in apertura fallirono un calcio di rigore con il brasiliano Murilo. L'ultimo pareggio tra le due formazioni è avvenuto il 4 ottobre 2009 nella la sfida valevole per la 7.a giornata del campionato di serie A 2009/10 si chiuse sullo 0-0. Nonostante il ritorno di Cristiano Lucarelli, la squadra arriva ultima e retrocede in serie B. In terra senese, il Livorno non ha mai avuto grande fortuna. Sono appena due le vittorie amaranto. L'ultimo successo risale all'11 novembre 2007, il match finì 3-2. Tavano, Bergvold e Knezevic segnarono i tre gol della vittoria mentre la rete della bandiera fu firmata dall'attaccante Maccarone. Fu una stagione sfortunata per gli amaranto a causa dei molti infortuni, alla fine il Livorno non riuscì ad evitare la retrocessione in serie B. L'ultimo gol realizzato dal Livorno al Siena risale al 5 novembre 2010: la gara terminò 1-1 e gli amaranto andarono in vantaggio con l'attaccante Dionisi al 16'.




commenta
Livorno, Pro Piacenza prossimo avversario di campionato
mercoledý 25 ottobre 2017 - 19:42
 


Il Livorno devrà vedersela domenica pomeriggio con la Pro Piacenza per l'11.a giornata del campionato di serie C. Ai rossoneri mancherà il difensore Ricci per infortunio. La Pro Piacenza occupa la 16.a posizione in classifica con 7 punti frutto di una vittoria e quattro pareggi. Quattro le sconfitte subite, di cui tre fuori casa per un totale di 9 reti realizzate e 12 subite. Cannoniere degli emiliani è l'attaccante Alessandro con 3 reti. L'organico dei piacentini è un mix composto da elementi giovani e giocatori d'esperienza. Del primo gruppo fanno parte i prodotti del vivaio dell'Atalanta La Vigna e Messina, del portiere Gori di proprietà del Bari, dell'attaccante Monni cresciuto nelle giovanili del Siena e il centrocampista Barba ex Pescara. Del secondo spiccano i navigati Belotti classe 1984, lo spagnolo Aspas, l'ex attaccante del Benevento Alessandro, l'attaccante Mastroianni di proprietà del Carpi, l'ex attaccante del Parma Bazzoffia e il difensore Beduschi prelevato dal Prato ma arrivato in prestito dal Vicenza. In panchina è stato confermato Fulvio Pea, autore di un'ottima annata alla guida dei rossoneri l'anno passato. Con il 4-3-3 propone un gioco votato all'attacco, cercando di sfruttare la pericolosità di Mastroianni o Alessandro e Bazzoffia in appoggio dell'ex attaccante della Casertana. In porta ci sarà il giovane Gori. Nel reparto arretrato a destra dovrebbe essere schierato Messina e Belfasti sull'altra fascia, con Beduschi e Belotti centrali. A centrocampo La Vigna, Barba e Aspas. L'unico ex della gara è Paolo Armenia. Ha lasciato la squadra amaranto pochi mesi fa, dopo cinque anni importanti in cui Armenia ha ricoperto diversi incarichi dirigenziali come Responsabile organizzativo generale e Responsabile di gestione. Da questa stagione guida la macchina amministrativa rossonera. Un ritorno per il dirigente piacentino, dopo venti anni (dal 1992 al 2012) trascorsi all'interno degli uffici del Piacenza Calcio, prima del fallimento del club. Armenia due settimane fa è stato squalificato dal Giudice Sportivo fino al 31 dicembre 2017, per indebita presenza nel recito di gioco e negli spogliatoi, per atteggiamento irriguardoso e minaccioso verso gli addetti federali e per frasi offensive verso l'arbitro (Ermanno Feliciani di Teramo). Nel corso della storia le due compagini si sono scontrate una sola volta in campionato al Picchi, risale allo scorso anno, il 13 novembre 2016. La gara fu vinta dagli amaranto per 3-1, grazie alle reti di Marchi, Cellini e Murilo. Dopo appena 15 minuti amaranto in vantaggio. Il raddoppio dopo sei minuti. Nella ripresa i rossoneri accorciano le distanze con Bazzoffia. Al 60' l'attaccante brasiliano Murilo chiude la partita.




commenta
I biglietti per Livorno-Pro Piacenza
martedý 24 ottobre 2017 - 23:30
 


L’A.S. Livorno Calcio comunica che da martedì 24 ottobre saranno in vendita i biglietti per la gara Livorno – Pro Piacenza di domenica 29 ottobre, alle ore 16.30 allo stadio “A.Picchi” di Livorno.



Questi i punti vendita: “Punto Amaranto” c/o Stadio in piazzale Montello (orario 10.00-12.00 / 15.30-18.30) BookingShow a Livorno e provincia: Agenzia Scommesse GoldBet Shangai in viale Cestoni, 45/47A a Livorno Bar…cellona in via Piemonte, 58 a Livorno Caffé Paradiso in via Maggi, 113 a Livorno Chiosco Livorno c/o Centro Commerciale Fonti del Corallo in via G.Graziani, 5 a Livorno Ricevitoria TotoTerzo in piazza Mazzini, 81 a Livorno Tabaccheria Avellino in via Ricasoli, 18 a Livorno Tabaccheria Busti in via Salvestri, 76 a Livorno Tabaccheria Cioni in via Roma, 133 a Livorno Agenzia Picasso Viaggi in via Trieste, 4 a Venturina Dischi Corsi in corso Matteotti, 141/A a Cecina Tabaccheria Franchi in via Aurelia, 351 a Rosignano Solvay Tuscany4me in piazza Umberto I, 8 a San Vincenzo BookingShow di tutta Italia (⦁ bookingshow.it). On-line sul sito ⦁ bookingshow.it con le seguenti modalità di ritiro: il giorno della gara presso la biglietteria di via Allende print at home (stampando il biglietto direttamente a casa Vostra)



Il costo dei tagliandi fino a sabato 28 è il seguente: SETTORI INTERO RIDOTTO Tribuna Vip 85,00 – Tribuna Centrale 55,00 35,00 Tribuna 30,00 22,00 Gradinata 18,00 11,00 Curva Nord 10,00 8,00 Ospiti 13,00 – Il Ridotto è per DONNE, U 14 (nati dal 2003 al 2013)



Il costo dei tagliandi domenica 29 è il seguente: SETTORI INTERO RIDOTTO Tribuna Vip 90,00 – Tribuna Centrale 60,00 38,00 Tribuna 33,00 24,00 Gradinata 20,00 13,00 Curva Nord 13,00 11,00 Il Ridotto è per DONNE, U 14 (nati dal 2003 al 2013)



Per i DISOCCUPATI è possibile acquistare, presso il “Punto Amaranto”, un biglietto a prezzo ridotto. Per verificare l’esistenza del requisito di “disoccupato” è necessario fornire un attestato recente (max 30 gg.) di iscrizione alle liste di disoccupazione rilasciato dal Centro per l’Impiego. Come da normativa vigente, i biglietti del SETTORE OSPITI non saranno in vendita il giorno della gara. Per l’acquisto del biglietto è necessario presentare un documento valido di riconoscimento, di residenza (le nuove patenti, senza residenza, non sono valide). Una persona può acquistare max 4 biglietti presentando il documento d’identità proprio e degli altri. Per ogni informazione è possibile inviare un’e-mail al A.S. Livorno Calcio all’indirizzo biglietteria@livornocalcio.it.




commenta
Livorno, oggi l'amichevole con l'Atletico Piombino
giovedý 19 ottobre 2017 - 12:01
 


Il Livorno torna a giocare in provincia. Test amichevole per gli amaranto, oggi alle 15,30 a Rosignano, contro l'Atletico Piombino che milita nel campionato di Eccellenza Regionale. Non ci saranno il difensore Pedrelli, in questi giorni si sottopone a terapie già programmate, per curare un problema muscolare e il portiere Mazzoni sempre alle prese con una ferita allo zigomo sinistro ed un grosso ematoma all'occhio sinistro. Gara utile per i ragazzi amaranto per non perdere il ritmo partita e provare nuove soluzioni, in vista della delicata partita interna che domenica prossima vedrà il Livorno impegnato alla stadio "Picchi" contro la Giana Erminio.




commenta
L'arbitro di Livorno-Giana Erminio Ŕ Andrea Capone di Palermo
mercoledý 18 ottobre 2017 - 15:14
 


Per la decima giornata di andata del campionato di serie C girone A che si disputerà domenica 22 alle ore 16,30 all'Armando Picchi di Livorno è stato designato Andrea Capone della sezione di Palermo a dirigere la gara tra Livorno e Giana Erminio. Il fischietto siciliano sarà per l'occasione coadiuvato dagli assistenti Massimiliano Magri di Imperia e Christian Zanardi di Genova. Capone, nato a Palermo il 27 settembre 1984, è al suo quarto anno in serie C. Le gare dirette da Capone nel girone A dalla stagione 2014/15 sono tredici. In quest'ultime gare dirette, con 7 vittorie per le squadre di casa, 2 pareggi e 4 successi degli ospiti. Ha ammonito 62 giocatori, espulsi due calciatori per doppia ammonizione e quattro con il rosso diretto, infine, ha assegnato quattro tiri dagli undici metri. Non ha precedenti in campionato con il Livorno mentre i precedenti con la Giana Erminio sono due: ha diretto la gara del 16 novembre 2014 con il Pavia. Il match è terminato, con i biancoazzurri che sconfissero al "Pietro Fortunati" la Giana Erminio per 3-0. Il secondo incrocio con i lombardi il 4 dicembre 2016 in occasione di Giana Erminio-Pontedera, terminato con la vittoria per 1-0 dei toscani.




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Vi convince il nuovo Livorno ?
Si
No
Non so'
Aspetto rinforzi
Mi manca un Diamanti..
Mi manca un'alternativa a Vantaggiato..
Risultati

Classifica aggiornata al 21/11/2017

Livorno 36
Pisa 28
Robur Siena 27
Viterbese 24
Olbia 23
Lucchese 23
Monza 21
Arzachena 20
Carrarese 20
Arezzo 19
Pistoiese 19
Piacenza 18
Giana Erminio 17
Pontedera 16
Cuneo 13
Alessandria 12
Pro Piacenza 11
Gavorrano 10
Prato 8

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro