Il Commento
Anticipo serie C, Robur Siena-Prato 1-0: decide un gol di Vassallo
sabato 16 dicembre 2017 - 17:27
 


Grazie a un gol di Vassallo la Robur Siena batte di misura il Prato nell'anticipo pomeridiano della 19.a giornata della serie C. Il gol che decide il match arriva al 51' del secondo tempo: tacco di Marotta a liberare Vassallo che si libera di un avversario e mette dentro. Con questo successo la squadra senese sale al secondo posto in classifica con 33 punti, scavalcando il Pisa, e a nove punti dalla capolista Livorno che giocherà in posticipo lunedì sera contro il Piacenza.




commenta
Carrarese-Livorno: Vantaggiato ammonito, era diffidato, salterà la gara con il Piacenza
domenica 10 dicembre 2017 - 22:54
 


Brutte notizie per Andrea Sottil in vista della sfida al Piacenza. Nel match di lunedì prossimo, il tecnico amaranto dovrà fare a meno di Daniele Vantaggiato. La punta pugliese salterà la prossima gara, contro il Piacenza. L'attaccante, che era diffidato, è stato ammonito nel primo tempo, dopo aver commesso un fallo. Ricordiamo che nell'elenco dei diffidati del Livorno figurano anche il difensore Pirrello e l'attaccante Murilo.




commenta
Livorno, ecco la Carrarese di mister Baldini prossimo avversario degli amaranto
giovedì 7 dicembre 2017 - 13:34
 


L'Unione Sportiva Carrarese nasce nel 1908. Il 10 ottobre 1920, la Carrarese veste per la prima volta la maglia azzurra. Rimane in terza serie per un totale di 43 stagioni consecutive. In questo lungo periodo di altalene tra la serie C1 e C2, gli azzurri hanno vinto la Coppa Italia di categoria nel 1983. Attualmente la Carrarese occupa il 7° posto in classifica con 23 punti a pari merito con Giana Erminio e Pistoiese. La compagine apuana ha conquistato 7 vittorie, 2 pareggi e 7 sconfitte. Ha segnato 30 gol subendone 28. Il bomber della squadra è l'ex amaranto Francesco Tavano con 10 gol. Alla guida degli azzurri c'è mister Silvio Baldini. Nato a Massa, l'11 settembre 1958. Nel 1984 fu chiamato dal Bagnone che militava nella categoria dilettanti. Baldini a quel tempo aveva 26 anni. Dopo quattro anni attirò l'attenzione degli osservatori della Massese, che ingaggiarono il giovane tecnico come allenatore in seconda. Dopo alcuni anni da allenatore di squadre toscane (Forte dei Marmi, Viareggio, Massese, Siena e Carrarese) tra serie C1 e C2, debutta nel grande calcio nella stagione 1997/98 come allenatore del Chievo Verona in serie B. L'anno dopo allena il Brescia ancora nel campionato cadetto. Nel 1999 diventa l'allenatore dell'Empoli in serie B. Termina il campionato all'8° posto e rimane alla guida dell'Empoli, arrivando 5° in classifica. Nella stagione 2001/02 ottiene con gli azzurri la promozione in serie A. Una squadra ricca di talenti che praticava un calcio spettacolare con il modulo 4-2-3-1. Cappellini era il terminale e alle sue spalle agiva un trio composto da Marchionni, Di Natale e Maccarone. Oltre a loro Bresciano, Cribari, Allegretti, Budan e il sedicenne Francesco Lodi. Nella massima serie con l'Empoli raggiunge una tranquilla salvezza (12° posto). Dopo quattro anni l'allenatore toscano lascia l'Empoli e approda al Palermo, firmando un contratto triennale ma l'esperienza in Sicilia finisce con un esonero il 26 gennaio 2004. Nell'estate del 2004 si trasferisce al Parma. A dicembre la dirigenza dei ducali decide di esonerare Baldini. Nel 2005 prende il posto dell'esonerato Gregucci nel Lecce ma dopo pochi mesi viene esonerato. Nella stagione 2007/08 è alla guida del Catania. Nel girone di ritorno dopo la sconfitta interna contro il Torino, Baldini si dimette. Il 26 maggio 2008 ritorna sulla panchina dell'Empoli. Con gli azzurri raggiunge i playoff dove viene eliminato in semifinale dal Brescia. Il 13 giugno 2011 passa al Vicenza, firmando un contratto annuale. All'8.a giornata di campionato viene esonerato. Rimane inattivo per sei anni e dopo oltre 20 anni ritorna ad allenare la Carrarese, dove non riceverà nessun euro ma solo un premio in caso di promozione. Di non facile lettura, il probabile undici di partenza. In porta il classe '96 Moschin, per la difesa in caso di schieramento a quattro la coppia centrale formata da Cason e Cazè, a destra Tentoni mentre sulla corsia opposta possibilità per il classe '92 Possenti. A centrocampo sembrano sicuri di una maglia da titolare Cardoselli insieme a Rosania. A completare il centrocampo sulla trequarti a destro Piscopo, a sinistra l'ex amaranto Biasci e al centro l'ex bomber del Livorno, Tavano. La punta centrale è Coralli ex Empoli.




commenta
Uniti per Livorno...iniziativa benefica in favore della Città di Livorno
lunedì 4 dicembre 2017 - 23:08
 


Il mondo del calcio continua ha stringersi attorno agli alluvionati di Livorno e la società della Carrarese dà il via ad una virtuosa gara di solidarietà per raccogliere fondi per sostenere le popolazioni colpite dall'alluvione. La Carrarese Calcio ha detto di voler devolvere ad "AiutiamoLi" la raccolta di offerte libere prima e durante Carrarese-Livorno che si terrà allo stadio "Dei Marmi" domenica pomeriggio. Prima della gara verranno distribuite delle bandierine con i loghi della Carrarese e del Livorno. Ecco il comunicato pubblicato sul sito della Carrarese Calcio: "Carrarese Calcio 1908 informa che, in occasione della gara Carrarese-Livorno di domenica 10/12/2017 con fischio d'inizio ore 14.30 presso lo Stadio Dei Marmi di Carrara, verranno distribuite, nei diversi settori dello stesso impianto sportivo, N°2000 bandierine di colore blu su cui campeggiano gli scudetti tanto della Carrarese che del Livorno nonchè la data dell'alluvione(09.09.2017) che ha duramente colpito la città labronica Livorno e recanti la dicitura: “Uniti per Livorno". Obiettivo è la raccolta di offerte libere che verranno, poi, interamente devolute da Carrarese Calcio 1908 alla città di Livorno attraverso un bonifico alla campagna fondi "AiutiamoLi".




commenta
"Uniti per Livorno"...iniziativa benefica in favore della Città di Livorno
lunedì 4 dicembre 2017 - 23:02
 

Il mondo del calcio continua ha stringersi attorno agli alluvionati di Livorno e la società della Carrarese dà il via ad una virtuosa gara di solidarietà per raccogliere fondi per sostenere le popolazioni colpite dall'alluvione. La Carrarese Calcio ha detto di voler devolvere ad "AiutiamoLi" la raccolta di offerte libere prima e durante Carrarese-Livorno che si terrà allo stadio "Dei Marmi" domenica pomeriggio. Prima della gara verranno distribuite delle bandierine con i loghi della Carrarese e del Livorno. Ecco il comunicato pubblicato sul sito della Carrarese Calcio: "Carrarese Calcio 1908 informa che, in occasione della gara Carrarese-Livorno di domenica 10/12/2017 con fischio d'inizio ore 14.30 presso lo Stadio Dei Marmi di Carrara, verranno distribuite, nei diversi settori dello stesso impianto sportivo, N°2000 bandierine di colore blu su cui campeggiano gli scudetti tanto della Carrarese che del Livorno nonchè la data dell'alluvione(09.09.2017) che ha duramente colpito la città labronica Livorno e recanti la dicitura: “Uniti per Livorno". Obiettivo è la raccolta di offerte libere che verranno, poi, interamente devolute da Carrarese Calcio 1908 alla città di Livorno attraverso un bonifico alla campagna fondi "AiutiamoLi".



commenta
Livorno, l'avversario di turno sarà l'Arzachena
giovedì 30 novembre 2017 - 21:46
 


L'Arzachena Costa Smeralda Calcio è stata fondata nel 1964. Ha alle spalle 18 campionati tra serie D, Campionato Interregionale e Campionato Nazionale Dilettanti. Il club dopo aver iniziato la sua attività agonistica nei campionati regionali, si conquistò per la prima volta la promozione nel Campionato Interregionale al termine del campionato 1982/83. Poi dalla stagione 1999/00 prende parte alla nuova serie D. L'8 maggio 2017 è una giornata storica per l'Arzachena. Infatti la formazione sarda arriva per la prima volta in Lega Pro nella sua storia. Dopo 53 anni dalla fondazione come Gruppo Sportivo Luisiana, l'Arzachena approda nel calcio professionistico. Livorno ed Arzachena non si sono mai incontrate nella propria storia. Due percorsi calcisticamente totalmente differenti, basti pensare che i sardi arrivano per la prima volta in serie C nella sua storia. Pertando non esistano, ad oggi, precedenti ufficiali tra Livorno ed Arzachena. Lo scontro di domenica rappresenterà un inedito tra le due squadre, che non si sono mai incrociate prima d'ora in nessuna categorie e competizioni. L'Arzachena è una compagine abbastanza giovane, allestita con l'occhio vigile al bilancio e rafforzata con alcuni acquisti di esperienza. La società biancoverde è al suo primo campionato di serie C. L'organico è stato costruito intorno ai bomber della squadra Curcio, Sanna e Vano. La squadra è affidata all'ex Olbia, Mauro Giorico, classe 1960, ex bandiera dell'Alghero negli anni '80/'90. Come allenatore ha alle spalle esperienze in squadre giovanili e in Prima Categoria. E' alla sua prima esperienza tra i professionisti. Allena l'Arzachena dal 2014, dove pochi mesi fa ha raggiunto una storica promozione in serie C. Prima per lui esperienze anche con Alghero ed Olbia. Velocità e compattezza, sono queste le caratteristiche principali della squadra sarda. Con ogni probabilità, domenica si dovrebbe vedere questi undici scendere in campo al Picchi. In porta c'è Ruzittu, un passato in C con il Casale, difesa a quattro con l'under Arboleda e Peana sugli esterni e La Rosa, Piroli centrali. A mettere ordine a centrocampo ci pensano il confermato Nuvoli e Taufer, sugli esterni Casini e Bertoldi. Reparto d'attacco affidato a Curcio e Vano acquistato dall'Ostiamare.




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Se il Livorno perde a Pisa campionato riaperto ?
Si
No
Non so'
Sarà duello Livorno-Pisa per la b..
Risultati

Classifica aggiornata al 16/12/2017

Livorno 42
Robur Siena 33
Pisa 32
Viterbese 30
Olbia 24
Monza 24
Lucchese 24
Giana Erminio 23
Arezzo 23
Pistoiese 23
Carrarese 23
Piacenza 22
Arzachena 21
Pontedera 20
Pro Piacenza 18
Alessandria 18
Gavorrano 13
Cuneo 13
Prato 11

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro