Il Commento
Limitazioni in gradinata superiore, ma la societÓ minimizza..
lunedý 3 settembre 2018 - 23:18
 


Circola voce tra i tifosi, che una o più file nella zona alta della gradinata, sarebbero state interdette al pubblico, per motivi di sicurezza.In particolare sembra per la necessita'di impedire l'accesso ai"terrazzini",laddove si concentrava il deflusso della gradinata. Se n'è parlato anche su Telegranducato, alla presenza del nuovo Direttore Generale Mirco Pejani.Dispiace che il dirigente livornese, che ha affiancato Spinelli alla guida della società amaranto, abbia minimizzato il problema in diretta tv,limitandosi a dire che si tratta di pochissimi seggiolini.. Sappia che tutti i livornesi si aspettano molto da lui,tanto che il suo ingresso in società e' stato accolto con grande curiosità e interesse. Pero' è invitato a non trascurare le esigenze dei tifosi che vanno accolti in uno spazio adeguato e in sicurezza.Che non viene certo garantita con le deroghe in successione alla capienza dell'impianto ardenzino.Il fatto poi che certe limitazioni,i tifosi le scoprano solo quando vanno a staccare biglietti o abbonamenti, non depone certo a favore della necessaria chiarezza che serve per instaurare un rapporto duraturo tra tifoso e societa'.Del resto, Pejani, che viene dal mondo delle ricettività,certe dinamiche le conosce come le proprie tasche.Oltrettutto, con la chiarezza si evitano le congetture e le speculazioni. Mirco Pejani ha ovviamente l'attenuante del noviziato calcistico.E allora speriamo di sentirlo parlare in futuro dello stadio, con la stessa enfasi con cui descrive,la soddisfazione provata nel vedere tanti bambini sui campi di Banditella, con la maglia amaranto addosso, frutto dell'accordo tra il Livorno e il settore giovanile del Picchi calcio.




commenta
Livorno che sfortuna: il Pescara vince 2-1. Sfortunati gli amaranto, rigore sbagliato, palo e palla resinta sulla linea
domenica 2 settembre 2018 - 21:29
 


Il gol di Porcino per il Livorno arriva al 68' ma il Pescara aveva sfruttato due calci di rigore con Cocco dopo l'errore dal dischetto di Giannetti che avrebbe cambiato la partita. Gli amaranto oltre al rigore sbagliato hanno preso un palo con Kozak e nel finale Campagnaro ha respinto sulla linea un colpo di testa di Di Gennaro. Aldilà della sconfitta buona la prima per gli uomini di Lucarelli. Inutile la rete di Porcino che ha dimezzato il parziale, arrivata su splendido assist di Diamanti entrato nella ripresa al posto di Rocca. il Pescara fatica ma alla fine riesce a portare a casa i tre punti. Con questa vittoria il Pescara sale a quattro punti in classifica, mentre il Livorno resta fermo a zero.



Il tabellino di Pescara-Livorno



Pescara: Kastrati, Campagnaro, Del Grosso, Gravillon, Mancuso (86′ Perrotta), Memushaj, Balzano, Brugman, Cocco, Antonucci (71′ Capone), Melegoni (79′ Kanoutè). A disp: Fiorillo, Scognamiglio, Monachello, Machin, Capone, Fornasier, Elizalde, Crecco, De Sole, Ciofani. All. Pillon



Livorno: Mazzoni, Di Gennaro, Dainelli, Gonnelli (77′ Raicevic), Fazzi, Valiani, Luci, Rocca (56′ Diamanti), Porcino, Kozak, Giannetti (44′ Murilo). A disp: Romboli, Zima, Bruno, Iapichino, Soumaoro, Maiorino, Frick, Santini, Albertazzi. All. Lucarelli



Arbitro: Maggioni di Lecco Rete: 47′ Cocco (r), 60′ Cocco (r), 67′ Porcino Note: angoli 11-7 per il Livorno, ammoniti Gravillon, Dainelli, Memushaj, Del Grosso, recupero 1′ + 3′




commenta
Livorno, i convocati di mister Lucarelli per la gara contro il Pescara. Sei indisponibili
sabato 1 settembre 2018 - 17:04
 


Sono 23 i calciatori convocati dall'allenatore livornese per la gara contro il Pescara. Restano a casa per infortunio Bogdan, Gasbarro, Marie Sainte, Parisi, Pedrelli, Agazzi. La rosa amaranto è ridotta all'osso con tante defezioni. Non sarà del match neanche il brasiliano Maicon (manca la documentazione) mentre salteranno la prima trasferta della stagione per scelta tecnica o impegni con la Primavera Lischi, Bardini, Gemmi, Zhikov, Caia, Camarlinghi, Canessa e Dell'Agnello. Diramata dal tecnico livornese Cristiano Lucarelli la lista dei giocatori amaranto per la gara con il Pescara di domenica, alle ore 18, allo stadio Adriatico. Ecco i 23 convocati: portieri Mazzoni 1984, Romboli 1999, Zima 1994; difensori Albertazzi 1991, Dainelli 1979, Di Gennaro 1994, Fazzi 1995, Gonnelli 1993, Iachipino 1990, Porcino 1995, Santini 2000; centrocampisti Bruno 1983, Luci 1985, Maiorino 1989, Rocca 1996, Soumaoro 1996, Valiani 1980; attaccanti Diamanti 1983, Frick 1998, Giannetti 1991, Kozak 1989, Murilo 1995, Raicevic 1993.




commenta
Serie B, anticipi e posticipi dalla 4/a all'8/a giornata. Cosenza-Livorno il 22/9, Venezia-Livorno il 29/9 e Benevento-Livorno il 22/10
mercoledý 29 agosto 2018 - 16:38
 


La Lega di serie B ha ufficializzato date e orari degli anticipi e dei posticipi dalla 4.a all'8.a giornata. Sono tre le gare che interessano il Livorno: sabato 22 settembre 2018 ore 18 Cosenza-Livorno, sabato 29 settembre 2018 ore 18 Venezia-Livorno e lunedì 22 ottobre 2018 ore 21 Benevento-Livorno. Questo il programma completo: 4a giornata di andata venerdì 21 settembre 2018 ore 21 Benevento-Salernitana; sabato 22 settembre 2018 ore 18 COSENZA-LIVORNO; Domenica 23 settembre 2018 ore 21 Padova-Cremonese; 5a giornata di andata mercoledì 26 settembre 2018 ore 19 Cremonese-Cosenza; mercoledì 26 settembre 2018 ore 21 Foggia-Padova; 6a giornata di andata venerdì 28 settembre 2018 ore 21 Crotone-Brescia; sabato 29 settembre 2018 ore 18 VENEZIA-LIVORNO; domenica 30 settembre 2018 ore 15 Cosenza-Perugia e Ascoli-Cremonese; domenica 30 settembre 2018 ore 21 Benevento-Foggia; lunedì 1 ottobre 2018 ore 21 Padova-Pescara; 7a giornata di andata venerdì 5 ottobre 2018 ore 21 Verona-Lecce; sabato 6 ottobre 2018 ore 18 Perugia-Venezia; domenica 7 ottobre 2018 ore 21 Palermo-Crotone; 8a giornata di andata venerdì 19 ottobre 2018 ore 21 Spezia-Pescara; sabato 20 ottobre 2018 ore 18 Crotone-Padova; domenica 21 ottobre 2018 ore 15 Venezia-Verona e Salernitana-Perugia; domenica 21 ottobre 2018 ore 21 Lecce-Palermo; lunedì 22 ottobre 2018 ore 21 BENEVENTO-LIVORNO.




commenta
Serie B, anticipi e posticipi dalla 4/a all'8/a giornata. Cosenza-Livorno il 22/9, Venezia-Livorno il 29/9 e Benevento-Livorno il 22/10
mercoledý 29 agosto 2018 - 16:33
 

La Lega di serie B ha ufficializzato date e orari degli anticipi e dei posticipi dalla 4.a all'8.a giornata. Sono tre le gare che interessano il Livorno: sabato 22 settembre 2018 ore 18 Cosenza-Livorno, sabato 29 settembre 2018 ore 18 Venezia-Livorno e lunedý 22 ottobre 2018 ore 21 Benevento-Livorno. Questo il programma completo: 4a giornata di andata venerdý 21 settembre 2018 ore 21 Benevento-Salernitana; sabato 22 settembre 2018 ore 18 COSENZA-LIVORNO; Domenica 23 settembre 2018 ore 21 Padova-Cremonese; 5a giornata di andata mercoledý 26 settembre 2018 ore 19 Cremonese-Cosenza; mercoledý 26 settembre 2018 ore 21 Foggia-Padova; 6a giornata di andata venerdý 28 settembre 2018 ore 21 Crotone-Brescia; sabato 29 settembre 2018 ore 18 VENEZIA-LIVORNO; domenica 30 settembre 2018 ore 15 Cosenza-Perugia e Ascoli-Cremonese; domenica 30 settembre 2018 ore 21 Benevento-Foggia; lunedý 1 ottobre 2018 ore 21 Padova-Pescara; 7a giornata di andata venerdý 5 ottobre 2018 ore 21 Verona-Lecce; sabato 6 ottobre 2018 ore 18 Perugia-Venezia; domenica 7 ottobre 2018 ore 21 Palermo-Crotone; 8a giornata di andata venerdý 19 ottobre 2018 ore 21 Spezia-Pescara; sabato 20 ottobre 2018 ore 18 Crotone-Padova; domenica 21 ottobre 2018 ore 15 Venezia-Verona e Salernitana-Perugia; domenica 21 ottobre 2018 ore 21 Lecce-Palermo; lunedý 22 ottobre 2018 ore 21 BENEVENTO-LIVORNO.


commenta
Livorno, Ŕ fatta per Filip Raicevic: arriva a titolo definitivo
domenica 26 agosto 2018 - 21:38
 


Il Livorno piazza un altro colpo del suo calciomercato. Filip Raicevic arriva a titolo definitivo. Il classe 1993 sosterrà le visite mediche lunedì mattina, prima di iniziare ufficialmente la sua avventura in amaranto. Filip Raicevic, attaccante, nasce a Podgorica. E' un calciatore montenegrino, della nazionale del Montenegro. Possiede anche il passaporto belga. E' una punta di peso, attraverso la struttura fisica con ben 192 centimetri di muscoli, è capace di giocare sia come unico riferimento offensivo che in un attacco a due punte. E' un giocatore completo per lui di testa, di destro o di sinistro cambia poco. All'età di 13 anni si trasferisce a Belgrado. Dopo quattro anni nelle giovanili del Partizan, passa all'Ofk Petrovac Montenegro. La svolta arriva nel 2013, quando l'allora ds del Carpi, Cristiano Giuntoli, lo fa allenare con la squadra emiliana. Il suo tesseramento, però, non si concretizza per problemi burocratici. Quindi la società è costretta a "parcheggiarlo" nelle serie minori in Belgio al Montagneè. Nel frattempo ci prova anche il Chievo ma alla fine è la Lucchese (serie D) a spuntarla. Il primo anno con i rossoneri è quello della promozione in serie C (10 presenze e tre reti). La stagione successiva sotto la guida di mister Galderisi, disputa 26 partite, segnando tre gol (più due assist). Il Vicenza si accorge di lui, per sostituire l'attaccante Cocco. Al debutto in serie B, Filip, risponde con 10 gol in 34 partite (più due assist). La punta montenegrina attira le attenzioni del Napoli. Infatti nel 2016, durante il marcato invernale, il suo procuratore Gabrele Savino stava trattando la cessione dell'attaccante con la società di De Laurentis. Era quasi fatta ma il Vicenza (proprietaria del cartellino) non accettò le condizioni. Il calciatore piaceva all'attuale direttore sportivo del club azzurro, Cristiano Giuntoli, proprio lui l'ex dirigente del Carpi. Per la prima volta viene convocato in Nazionale. Nel momento in cui sembrava avere le carte in regola per riuscire ad esplodere, ha fatto un passettino indietro. Rimane a Vicenza, dove nel girone d'andata colleziona 16 presenze, tre reti ed un assist. A gennaio passa al Bari in prestito con diritto di riscatto. A causa di diversi problemi fisici non convince del tutto: solo 8 presenze e zero gol. Comunque il Bari lo riscatta ma lo cede subito in prestito alla Pro Vercelli. Purtroppo le cose non sembrano migliorare. Nonostante 34 presenze, 4 gol e tre assist la società piemontese retrocede in serie C. Il 17 luglio scorso dopo il fallimento della società pugliese è diventato un calciatore senza contratto. L'augurio è che il montenegrino si possa riprendere con la maglia amaranto...i presupposti ci sono tutti!




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Diamanti sempre dall'inizio?
In casa si,fuori al bisogno
Si
No
Non so'
Siamo troppo Alino-dipendenti
Giochiamo a due punte piu' Murillo
Va rilanciato Maiorino come alter ego
Risultati

Classifica aggiornata al 24/9/2018

Hellas Verona 10
Cittadella 9
Palermo 8
Pescara 8
Benevento 7
Cremonese 6
Crotone 6
Spezia 6
Padova 5
Lecce 5
Salernitana 5
Perugia 4
Ascoli 4
Venezia 3
Brescia 3
Cosenza 2
Carpi 1
Livorno 1
Foggia -5

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro