News
Serie B 3.a giornata, i risultati delle gare disputate il 15/9
sabato 15 settembre 2018 - 20:58
 


Il Cittadella infila la terza vittoria di fila e si conferma al primo posto in classifica a punteggio pieno. Brescia in vantaggio con Morosini viene rimontato dal Pescara a due minuti dal fine con Monachello. Successo dell'Ascoli che batte il Lecce con il bomber Ardemagni. La Cremonese batte 2-0 lo Spezia.



Ascoli-Lecce 1-0 (69' Ardemagni)



Brescia-Pescara 1-1 (82' Morosini B, 88' Monachello P)



Cittadella-Cosenza 2-0 (67' e 82' Iori)



Cremonese-Spezia 2-0 (16' Terranova, 21' Brighenti)



La nuova classifica: Cittadella 9, Cremonese 5, Pescara 5, Perugia 4, Benevento 4, Padova 4, Ascoli 4, Hellas Verona 4, Crotone 3, Spezia 3, Venezia 3, Lecce 2, Palermo 2, Salernitana 2, Brescia 2, Cosenza 1, Carpi 0, Livorno 0, Foggia -5. Foggia -8 punti di penalizzazione



Marcatori (prime posizioni): Bandinelli (Benevento) 2, Cocco (Pescara) 2, Falco (Lecce) 2, Iori (Cittadella) 2, Mancosu (Lecce) 2, Morosini (Brescia) 2, Pierini (Spezia) 2, Ravanelli (Padova) 2.



Assist (prime posizioni): Calderoni (Lecce) 2, Clemenza (Padova) 2, Curcio (Brescia) 2, Finotto (Cittadella) 2.




commenta
Benevento corsaro al Penzo: Venezia piegato 2-3
venerdė 14 settembre 2018 - 23:52
 


Nella 3^ giornata di serie B, Venezia ko tra le mura amiche contro il Benevento, corsaro 2-3. Ottima prestazione della compagine giallorossa, in vantaggio 2-0, trascinato da un ottimo Bandinelli, autore di una doppietta. Passo falso per la formazione di Vecchi, che sta faticando molto nelle sfide casalinghe. La squadra di Bucchi passa al Penzo nell'anticipo della terza giornata. Nella ripresa Geijo accorcia le distanze, ma il colombiano Tello cala il tris. A nulla serve la rete di Citro su rigore. I sanniti salgono così a quota 4 punti e si portano al secondo posto insieme a Perugia, Pescara, Padova ed Hellas Verona. Per il Venezia è al secondo ko consecutivo dopo il successo all'esordio contro lo Spezia.




commenta
Cosenza-Hellas Verona, il Giudice Sportivo assegna lo 0-3 a tavolino. Cosenza-Livorno in campo neutro?
venerdė 14 settembre 2018 - 14:41
 


Sconfitta a tavolino per 0-3 al Cosenza. E' quanto deciso dal Giudice Sportivo della serie B, Emilio Battaglia, in riferimento a quanto accaduto due settimane fa a Cosenza, la gara tra i calabresi e l'Hellas Verona, non è stata disputata a causa delle condizioni del terreno di gioco dello stadio San Vito-Marulla. Quindi la gara tra Cosenza e Livorno (4.a giornata), in programma sabato 22 settembre con inizio alle ore 18, non è da escludere che si giochi in campo neutro.




commenta
Marco Peccinini di Forlė l'arbitro di Livorno-Crotone
giovedė 13 settembre 2018 - 15:05
 


Sarà Marco Piccinini della sezione di Forlì l'arbitro di Livorno-Crotone, 3.a giornata d'andata del campionato di serie B, in programma lunedì sera alle ore 21 allo stadio "A. Picchi". Il fischietto romagnolo sarà coadiuvato da Pasquale Capaldo di Napoli e Pietro Dei Giudici di Latina. Nel 2016 viene promosso nella C.A.N. B, dove esordisce nel campionato cadetto il 10 settembre, in occasione di Pro Vercelli-Cittadella (1-5). Ingeniere edile di 34 anni è alla terza stagione in serie B con 34 partite sulle spalle: 14 vittorie dei locali, 12 pareggi e 7 vittorie esterne. Sei le espulsioni, dodici i rigori concessi. Il fischietto romagnolo non ha mai arbitrato il Livorno. Un solo precedente con il Crotone: era il 20 settembre 2017 e i calabresi vennero sconfitti a Bergamo dall'Atalanta per 5-1. In quella occasione ha debuttato in serie A.




commenta
I precedenti in campionato di Livorno-Crotone
mercoledė 12 settembre 2018 - 15:39
 


Le gare ufficiali in campionato al Picchi fra Livorno e Crotone sono in totale cinque. Lo score all'Ardenza racconta di due vittorie per gli amaranto, altrettante sconfitte ed un pareggio. Nei precedenti Livorno-Crotone giocati finora sono state realizzate 5 reti di marca labronica ed altrettante subite. Il primo scontro in Toscana è relativo al campionato 2010/11, il 16 aprile 2011, vinto dai calabresi per 1-2, con gol di Djuric (33') e Eramo (81'). L'unica rete dei toscani porta la firma di Tavano (94'). Il secondo risale al 14 gennaio 2012. In quella occasione gli amaranto vinsero 2-1. Dopo essere passati in svantaggio (Sansone al 3'), il Livorno riesce a pareggiare nel primo tempo con Paulinho al 23'. Quindi al 49' con un rigore di Dionisi gli amaranto ribaltano il risultato. Nel terzo confronto, il 26 febbraio 2013, i calabresi sbancano il campo della seconda in classifica. L'attaccante Paulinho prima colpisce due volte i legni ma al 27' il brasiliano porta in vantaggio gli amaranto. Il Crotone solo a due minuti dalla fine del primo tempo trova un penalty e il pareggio. Dal dischetto Gabionetta spiazza Mazzoni. Al 63' la rete decisiva dei calabresi: cross di Del Prete, testa di Eramo che viene respinta da Mazzoni, ma in tuffo Ciano insacca. Il quarto precedente risale alla stagione 2014/15, 1-0, con la rete decisiva di Bernardini al 62'. L'ultimo precedente risale al 1° marzo 2016, finito 0-0. Nonostante l'inferiorità numerica dal 20' per l'espulsione del capitano Luci per un fallo su Martella, gli amaranto portano a casa un pari prezioso.




commenta
Livorno l'analisi del Crotone, il prossimo avversario degli amaranto
mercoledė 12 settembre 2018 - 15:36
 


Il Crotone dopo la retrocessione in serie B ha come obiettivo il ritorno immediato in serie A. Le qualità per una stagione da protagonista già ci sono. Intanto sono stati confermati il portiere Cordaz, i difensori Martella, Sampirisi, i centrocampisti Barberis, Faraoni e l'attaccanti Stoian, Ricci. Ecco chi è arrivato: il centrocampista Benali dal Pescara, il giovane Garattoni dall'Imolese, il difensore Golemic dal Lugano, l'attaccante Kargbo dal Campobasso, il centrocampista Molina dall'Avellino e il giovanissimo Nanni dal Cesena Primavera. Per il resto solo rientri dai vari prestiti come Aristoteles dal NK Ankaran-Slovenia, Capone dal Torino Primavera, Esposito dal Catania e Firenze dal Venezia. Oltre ai prestiti di Marchizza dall'Avellino, dell'argentino Spinelli dal San Martin-Argentina, di Valietti dall'Inter Primavera e Curado dal Arsenale FC-Argentina. Sono stati ceduti il difensore Ajeti al Torino, il difensore Cabrera al Getafe, il difensore Capuano al Cagliari, il difensore Ceccherini alla Fiorentina, l'attaccante Diaby al Paris SG, il centrocampista Mandragora all'Udinese, l'attaccante Ricci al Benevento, il difensore Simic al MIlan, l'attaccante Trotta al Sassuolo, l'attaccante Tumminiello all'Atalanta e il portiere Viscovo alla Vibonese. Occhio al tandem d'attacco Budimir-Simy che l'anno scorso, nonostante la retrocessione, hanno segnato sette reti a testa. Il marchio di fabbrica del nuovo tecnico Stroppa è il modulo 4-3-3. L'allenatore lombardo gioca con i terzini molto aperti. La squadra predilige il gioco palla a terra. I centrocampisti cercano la verticalizzazione sulla punta più avanzata. In fase di non possesso si abbasano i due esterni offensivi. Contro alcune squadre, la pressione degli esterni e della punta sul primo portatore di palla è quasi immediata. Il Crotone sembrerebbe una squadra pericolosa in fase offensiva ma in difesa ha dei limiti. Questa la probabile formazione (4-3-3): Cordaz, Cuomo, Sampirisi, Marchizza, Faraoni, Barberis, Benali, Firenze, Stoian, Nalini, Simy.




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Diamanti sempre dall'inizio?
In casa si,fuori al bisogno
Si
No
Non so'
Siamo troppo Alino-dipendenti
Giochiamo a due punte piu' Murillo
Va rilanciato Maiorino come alter ego
Risultati

Classifica aggiornata al 24/9/2018

Hellas Verona 10
Cittadella 9
Palermo 8
Pescara 8
Benevento 7
Cremonese 6
Crotone 6
Spezia 6
Padova 5
Lecce 5
Salernitana 5
Perugia 4
Ascoli 4
Venezia 3
Brescia 3
Cosenza 2
Carpi 1
Livorno 1
Foggia -5

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro