Il Commento
La Viterbese esce sconfitta per 3-0 sul campo della capolista Livorno
mercoledý 8 novembre 2017 - 22:16
 


La squadra di Sottil continua a vincere ed allunga in vetta. Il Livorno resta imbattuto e mantiene la vetta al girone A di serie C con 32 punti. Si torna in campo domenica alle 16,30, per affrontare il Monza. Le reti: a cinque minuti dall’intervallo sblocca la partita grazie a un pregevole colpo di tacco di Doumbia su assist sporcato di Pedrelli. Al 76′ arriva il raddoppio amaranto, proprio nel momento migliore della Viterbese, con una conclusione da fuori di Luci che mette il sigillo a un’ottima prestazione personale. All'89' Morelli sigla la terza e definitiva rete che mette il punto esclamativo sulla vittoria degli amaranto. TABELLINO LIVORNO-VITERBESE 3-0 (primo tempo 1-0)



Livorno (4-2-3-1): Pullidori, Pedrelli (dal 77′ Morelli), Pirrello (dal 63′ Gonnelli), Gasbarro, Franco, Bruno (dal 63′ Gemmi), Luci, Doumbia (dall’83’ Borghese), Maiorino (dal 66′ Murilo), Valiani, Vantaggiato. In panchina: Romboli, Hadziosmanovic, Giandonato, Borghese, Murilo, Gemmi, Baumgartner, Perez, Morelli, Gonnelli, Montini, Ponce. Allenatore: Andrea Sottil.



Viterbese (3-5-2): Iannarilli, Celiento, Sini, Pacciardi, Peverelli (dal 69′ Vandeputte), Baldassin (dall’81’ Bismark), Musacci, Cenciarelli (dal 54′ Tortori), Varutti (dall’81 Mendez), Kabashi, Razzitti. In panchina: Pini, Bismark, Micheli, Mbaye, Tortori, Zenuni, Vandeputte, Sanè, Di Paolantonio, Mendez. Allenatore: Federico Nofri.



Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta. Reti: 41′ Doumbia (L), 76′ Luci (L), 90′ Morelli (L). Note: 4.885 spettatori, per un incasso di 26.986 euro. Espulso: 50'st Kabashi. Ammoniti: Varutti. Recupero tempo: pt 2', st 5'. Angoli: 12-7 per la Viterbese. Prima della partita osservato un minuto di silenzio in memoria di Costanzo Balleri, bandiera del Livorno.




commenta
Livorno, l'avversario degli amaranto sarÓ la Viterbese dell'ex Jefferson
lunedý 6 novembre 2017 - 15:38
 


La Viterbese occupa la quinta piazza a 20 punti e adotta solitamente un modulo offensivo con un 4-3-3 anche se di recente ha giocato con il 3-5-2. Quest'anno la squadra gialloblu nonostante una buona classifica ha esonerato Valerio Bertotto a seguito della sconfitta interna col Monza. Il sostituto è stato individuato in Federico Nofri Onofri. Perugino, da giocatore ha cominciato la brillante carriera ad Ellera in serie D dalla stagione 1989/90. Con la società fiorentina ha continuato fino al campionato 1993/94. Dal 1994 fino al 1996 ha giocato nel Gubbio. Il primo anno in serie D vince il campionato. Nella stagione 1996/97 passa all'Arezzo in serie C2. Quindi gioca due campionati in serie C1 con il Montevarchi. Nel 1999 approda al Livorno dove rimane fino ad ottobre del 2000. Poi si trasferisce al Castel di Sangro fino al 2002. Nella stagione 2002/03 il passaggio all'Aglianese in serie C2. L'anno successivo passa alla Valenzana ancora in serie C2. Conclude la carriera di calciatore nel Montevarchi in serie C2 nella stagione 2005/06. Da allenatore mister Nofri vanta esperienze sulle panchine di Arezzo, Castel Rigone, Todi, Foligno e Gavoranno. Nella stagione 2015/16 ha guidato la Viterbese, dove ha vinto il campionato di serie D e il titolo di Campione d'Italia di serie D. Lo scorso anno era alla guida del Teramo in Lega Pro, dove ha preso il posto di Lamberto Zauli. Il 10 ottobre scorso è tornato ad allenare i gialloblu al posto di Valerio Bertotto. Nel 2008/09 con gli umbri del Castel Rigone ha conquistato la promozione in serie D, dopo aver vinto la Coppa Umbra di Eccellenza. I gialloblu esprimono un calcio propositivo. Il terminale offensivo è rappresentato dall'ex amaranto il brasiliano Jefferson, autore di cinque reti. Altri punti di forza sono rappresentati dai difensori Celiento ex Primavera del Napoli, autore di due reti e Atanasov ex Juve Stabia. A centrocampo l'affidabile diga è costituita da Cenciarelli e Baldassin.




commenta
Livorno pi¨ forte del Siena,Vantaggiato scava il solco..
sabato 4 novembre 2017 - 23:01
 


La zampata del loro pareggio momentaneo ci era sembrata una mezza beffa.Perche'i guantoni di Pulidori, erano rimasti praticamente intonsi fino a quel momento.Cosi' il raddoppio di Vantaggiato fa giustizia al Livorno, apparso stasera, al Franchi di Siena, quasi sempre in controllo del match, nel corso dei 90.Magari un'altra volta occorrerebbe essere più cinici perché certe partite vanno chiuse senza lasciare spazio a sempre possibili rilanci.Ora ci sono 5 punti di vantaggio e una partita in più a dividerci dal Siena, che ci stanno tutti, alla luce del nostro e del loro potenziale.Anche se i padroni dj casa sono stati costretti a rinunciare alla vigilia al loro miglior realizzatore ( Marotta).Il Livorno ha confermato,pero', anche stasera, tutta la propria solidità in mezzo al campo, con Luci e Bruno a far diga dietro e Franco sempre pronto a buttarsi negli spazi.Uomo ovunque anche Doumbia che partendo da lontano e' una sorta di mina vagante in area avversaria.Tutti bravi la' davanti a mettere pressione sui portatori di palla,magari a discapito della qualità, che secondo noi, solo Maiorino puo' portare in dote ai nostri. Ma siamo al pelo nell'uovo vai Livorno che questo campionato deve ancora esprimere chi po' metterti i bastoni tra le ruote...




commenta
Doumbia recuperato per Siena
martedý 31 ottobre 2017 - 17:55
 


Doumbia a Siena ci sarà.Il problema muscolare accusato con la Pro Piacenza è già dietro le spalle e già da oggi sarà a disposizione di mister Sottil.Comincia bene, insomma, la settimana che porta dritti alla sfida di Siena, dove il Livorno si presenterà sabato, forte del primato in classifica.Non sarà facile ma Luci e compagni hanno due risultati a disposizione.A maggior ragione sarebbe importante sfruttare la necessità dei padroni di casa di vincere a tutti i costi,per piazzare le ripartenze che sappiamo.Servira' il miglior Livorno e soprattutto l'appoggio dei 1500 tifosi che riempiranno la curva del Franchi.




commenta
Il prossimo avversario del Siena ai raggi X: il Siena di Mignani
martedý 31 ottobre 2017 - 14:40
 


Avversario temibile, il Siena secondo in classifica a 24 punti frutto di sette vittorie di cui quattro lontano dall'Artemio Franchi, tre pareggi di cui uno in trasferta e una sconfitta, per un totale di 14 reti realizzate e 8 subite. Cannoniere dei senesi è l'attaccante Alessandro Marotta con 5 reti. Il nuovo allenatore dei bianconeri è Michele Mignani. Nato a Genova il 30 aprile 1972, da calciatore è stato una bandiera e capitano del Siena (dal 1996 al 1998 e dal 1998 al 2006). Protagonista indiscusso della magnifiva cavalcata che ha visto il Siena salire dalla serie C1 alla serie A. Ha esordito in serie A il 13 gennaio 1991 nella partita Lecce-Sampdoria. Con i blucerchiati vince lo Scudetto. Poi inizia a girovagare tra Spal, Monza, Pistoiese e Lucchese. Quindi approda a Siena e nel 1998 arriva l'esperienza di Castel di Sangro. Nel 2006 si trasferisce alla Triestina, poi al Grosseto. Infine, nel 2009, chiude la carriera nel Poggibonsi. Ha collezionato anche sei presenze nell'Under 21. Nel 2009 ha cominciato la carriera in panchina tra Allievi Nazionali e Primavera del Siena fino al 2014. Quindi è entrato nello staff tecnico del Latina come collaboratore tecnico di Mario Beretta. Il 6 gennaio 2016 prende il posto nell'Olbia dell'esonerato Oberdan Biagioni. Si qualifica ai play off. In semifinale batte il Grosseto e in finale vince a Sassari contro la Torres, conquistando l'accesso ai ripescaggi in Lega Pro. Successivamente viene ripescato e Mignani viene confermato alla guida dell'Olbia. Il 5 marzo 2017 viene esonerato (dopo sei sconfitte consecutive) e sostituito da Simoine Tiribocchi. Il 1° giugno 2017 ritorna nella società bianconera. Il tecnico ligure, dovrebbe schierare i senesi con il classico e collaudato 4-3-3. Davanti a Pane agiranno Brumat a destra, Sbraga e D'Ambrosio centrali, e Iachipino a sinistra. A centrocampo Bulevardi a destra, Cristiani centrale, Vassallo a sinistra. Guberti e Campagnacci saranno di supporto a Marotta in prima linea.




commenta
Livorno-Piacenza 3-0: amaranto primi in classifica
domenica 29 ottobre 2017 - 20:43
 


Il Livorno cala il tris e vola in vetta alla classifica. La prima frazione si chiude sullo 0-0, con un buon Pro Piacenza e un Livorno troppo compassato. All'inizio del secondo tempo il Livorno passa in vantaggio: cross dalla sinistra di Gasbarro che trova in area Murilo che batte il portiere ospite con un tiro al volo di sinistro. Al 59' raddoppio degli amaranto. Doumbia sfonda dall'out di destra, un rimpallo lo favorisce e di sinistra bette per la seconda volta il portiere Gori. Al 79' la partita si chiude. Contropiede di Murilo, palla a Vantaggiato che entra in area e mette a segno la terza rete.



Il tabellino di Livorno-Pro Piacenza 3-0



Livorno: Pulidori, Morelli (70′ Gonnelli), Pirrello, Gasbarro, Franco, Giandonato (70′ Bruno), Luci, Doumbia (80′ Maiorino), Murilio (80′ Hadziosmanovic) , Valiani, Vantaggiato (80’Montini). A disp. Romboli, Gonnelli, Marchi, Borghese, Hadziosmanovic, Gemmi, Bruno, Maiorino, Montini, Ponce, Perez, Baumgartner. All. Sottil



Pro Piacenza: Gori, Calandra (46′ Messina), Beduschi, Belotti, Belfasti, Aspas, La Vigna, Barba, Bazzoffia (46’Abate), Alessandro, Mastroianni (46′ Musetti). A disp. Bertozzi, Messina, Cavagna, Abate, Musetti, Cesari, Starita, Monni, Battistini. All. Pea



Arbitro: Proietti di Terni Assistenti: Leonarduzzi, Zampese



Angoli Livorno – Pro Piacenza 0-4 Spettatori: 5.188



Reti: 47′ Murilo, 58′ Doumbia, 79′ Vantaggiato




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Vi convince il nuovo Livorno ?
Si
No
Non so'
Aspetto rinforzi
Mi manca un Diamanti..
Mi manca un'alternativa a Vantaggiato..
Risultati

Classifica aggiornata al 21/11/2017

Livorno 36
Pisa 28
Robur Siena 27
Viterbese 24
Olbia 23
Lucchese 23
Monza 21
Arzachena 20
Carrarese 20
Arezzo 19
Pistoiese 19
Piacenza 18
Giana Erminio 17
Pontedera 16
Cuneo 13
Alessandria 12
Pro Piacenza 11
Gavorrano 10
Prato 8

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro