Il Commento
Ufficiale: Cristiano Lucarelli Ŕ il nuovo allenatore del Livorno
venerdý 6 luglio 2018 - 14:36
 


Dopo settimane in cui le voci si rincorrevano, con l'ufficiosità ma ancora niente nero su bianco, ora è ufficiale: Cristiano Lucarelli è il nuovo tecnico del Livorno. Il club amaranto ha reso noto in un comunicato di avere affidato la squadra all'ex bomber e capitano del Livorno. L'allenatore si era già messo d'accordo con il Livorno da qualche giorno, ma prima dell'ufficializzazione è stato necessario rescindere il contratto con il Catania. Lucarelli sarà affiancato da Richard Vanigli, altra bandiera livornese, come vice allenatore (gli fa il vice già da tre campionato) mentre il collaboratore tecnico dovrebbe essere Alessandro Conticchio. Quest'ultimo è al fianco del nuovo allenatore sin dai tempi degli Allievi nazionali del Parma. La conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore e del suo staff è in programma lunedì 9 luglio alle 18.30 allo stadio Armando Picchi. Lucarelli prende il posto di Andrea Sottil, artefice della promozione in serie B. Nel corso della stagione da poco conclusa il nuovo mister ha guidato il Catania. L'accordo tra il club amaranto e il tecnico decorre dal 1° luglio e avrà una durate annuale. Cristiano ritorna a respirare l'aria di casa dopo otto anni e 57 giorni, dall'ultima apparizione dell'attaccante labronic, che risale al 9 maggio 2010: campionato 2009/10, Livorno-Lazio 1-2. La storia del "bimbo" di Sanghai parte dagli anni '80. Nel suo quartiere scende in strada a giocare con il fratello Alessandro. Sogna di fare il calciatore, magari con la maglia amaranto. All'età di sei anni muove i primi passi nel Carli Salviano. All'età di 13 anni passa all'Armando Picchi, dove inizia ad attirare le attenzioni di importanti società. Nel 1992 viene ceduto alla Cuoiopelli, che milita in serie D. L'anno dopo lo chiama il Perugia, dove inizia a respirare il professionismo. La società umbra lo impiega nel campionato Primavera, dove in due stagioni segna 55 gol. Il tecnico Ilario Castagner lo impiega in sette partite tra serie B e C. Nel 1995 passa al Cosenza in serie B. Con 15 gol e 32 presenze contribuisce alla salvezza dei rossoblu. Quindi viene convocato da Cesare Maldini nella Nazionale Olimpica. Terminate le Olimpiadi, viene acquistato dal Parma che lo manda in prestito al Padova in serie B. Con i veneti si conferma e in 34 presenze va in gol 14 volte in campionato. Alla fine della positiva stagione viene acquistato dall'Atalanta. Con la maglia dei bergamaschi nella stagione 1997/98 esordisce in serie A. Alla fine del campionato segna 5 gol in 26 presenze. Nonostante la retrocessione dei nerazzurri, arriva l'offerta del Valencia, importante squadra spagnola allenata da Claudio Ranieri. La grande occasione viene frenata da un grave infortunio, che lo ferma sette mesi. L'esperienza nella penisola iberica si conclude con 9 partite disputate. La squadra spagnola vince la Coppa di Spagna ma Lucarelli rientra in Italia. Nell'estate 1999 viene acquistato dal Lecce in serie A. In Puglia disputa due ottime annate con 27 reti in 59 presenze, prima del passaggio al Torino, con cui disputa due anni in serie A. Con i granata gioca 56 gare e 10 gol segnati. Nel 2003 inizia a giocare con la squadra della sua città: il Livorno. Gli amaranto salgono in serie B e il sogna diventa realtà. L'attaccante rinuncia all'ingaggio più alto del Torino e si lega al Livorno, in comproprietà tra gli amaranto e i granata. Indosserà la maglia numero 99, in onore delle Brigate Autonome Livornesi. In amaranto raggiungerà la serie A e poi l'Europa. Con la squadra amaranto raggiunge la promozione nella massima serie dopo 55 anni. Il primo anno con la maglia amaranto, con Walter Mazzarri in panchina, va ad abbracciare Igor Protti. I due bomber segnano cinquantadue reti, 29 dei quali li firma Cristiano in 41 gare di campionato, che spingono il Livorno in serie A. Alla fine del campionato il bomber labronico rifiuta ancora l'offerta della società piemontese e resta al Livorno. L'anno dopo vince il titolo di capocannoniere con 24 reti in 35 partite. Da quel momento Cristiano rimane al Livorno fino al 2007, dove colleziona 70 presenze e 39 gol in campionato, a cui vanno aggiunte 7 presenze in Coppa Uefa e 5 reti. Il 13 luglio 2007 lascia il Livorno e passa allo Shakhtar Donetsk, squadra ucraina. Durerà poco e nella stagione 2007/08 sbarca in Italia per una nuova avventura, il Parma. Ma il richiamo di casa è ancora forte e nel 2009 ritorna al Livorno. Segnerà 10 gol in 28 partite ma gli amaranto scendono di nuovo in serie B. Infine l'ultima avventura, a Napoli. Il Parma lo cede in prestito alla società azzura. L'esordio con la nuova maglia avviene in Fiorentina-Napoli ma un grave infortunio lo terrà lontano dal calcio per quattro mesi. In due campionati mette insieme solo 12 presenze e una rete. A 36 anni dice basta con il calcio giocato. Da allenatore ha iniziato subito dopo il ritiro, nel 2012, alla guida degli Allievi Nazionali del Parma. Con i ducali vince il campionato e la Supercoppa. Il 25 giugno 2013 viene ingaggiato dal Perugia in Prima Divisione. La permanenza sulla panchina degli umbri è breve: prima dell'inizio del campionato viene esonerato. Il 30 ottobre dello stesso anno viene ingaggiato dal Viareggio, in sostituzione dell'esonerato Roberto Miggiano, dove chiude il campionato al 13° posto. La stagione successiva allena ancora in Lega Pro, a Pistoia ma dopo 24 giornate viene esonerato. Il 18 giugno 2015 diventa il nuovo allenatore del Tuttocuoio. L'esperienza con i neroverdi dura 32 giornate. L'anno dopo si trasferisce a Messina, al posto di Salvatore Marra. Termina la stagione al 14° posto ma non viene confermato dal club giallorosso. Infine Lucarelli riparte dalla Sicilia, in una piazza calda, che solo pochi anni fa respirava grande calcio, come Catania. Il mister labronico si lega ai rossoazzurri per due anni. Alla fine del campionato il Catania termina la stagione al 2° posto conquistando l'accesso ai playoff. Dopo aver eliminato la Feralpisalò nei quarti di finale, il Catania viene eliminato in semifinale dal Siena ai calci di rigore. Domenica sera sbarcherà a Livorno con l'obiettivo di dimostrare il suo valore. Bentornato a casa.




commenta
Il Livorno Calcio presenta il nuovo Settore Giovanile
mercoledý 4 luglio 2018 - 23:37
 


Il Livorno Calcio ha informato che venerdì 6 luglio, alle ore 12, nella sala delle conferenze del Grand Hotel Palazzo, si terrà la conferenza stampa di presentazione dello staff tecnico del Settore Giovanile, in vista della stagione 2018/19. In questi giorni è stato completato il roster degli allenatori delle squadre giovanili. Il Livorno ha scelto la strada di puntare sulla valorizzazione dei giovani amaranto, con l'obiettivo di ben figurare. Saranno presenti il Direttore Generale Mirco Peiani, il Direttore dell'Area Tecnica del Settore Giovanile Fulvio Pea.




commenta
Livorno, sarÓ Pea il nuovo direttore tecnico del Settore Giovanile
giovedý 21 giugno 2018 - 11:54
 


Dopo la mancata riconferma di Alessandro Doga, sarà Fulvio Pea il nuovo direttore tecnico del Settore Giovanile. Grande conoscitore del calcio giovanile, è considerato tra i maggiore esperti di settore. Un nome importante nel panorama calistico giovanile italiano, che viene inserito all'interno dei quadri societari per il definitivo salta di qualità. Per quasti motivi è stato scelto Pea. visto anche il suo curriculum. Sarà presentato venerdì 22 giugno 2018 alle ore 11, nei locali della sala conferenze del "Grand Hotel Palazzo". Fulvio Pea, classe 1967, è nato a Casalpusterlengo in provincia di Lodi. Ha una lunghissima carriera da allenatore che inizia nel 1989 nel settore giovanile del Fanfulla. Dopo tre anni passa all'Alcione, Inter, Ravenna e CSKA Sofia sempre nel settore giovanile. Quindi diventa il vice allenatore di Gigi Simoni, nell'Ancona, Napoli e Siena. Nel 2005 la sua prima esperienza in una squadra professionistica: la Lucchese. Nel 2007, a gennaio, dopo 47 partite viene sostituito dall'ex tecnico del Livorno, Paolo Stringara. Poi allena dal 2007 al 2009 la Primavera della Sampdoria e dal 2009 al 2011 la Primavera dell'Inter. Con i blucerchiati vince lo Scudetto, la Coppa Italia e la Supercoppa. Con i milanesi conquista la Champions Under 18 e il Torneo di Viareggio. Quindi inizia la sua vera carriera alla guida di prime squadre. Il 10 giugno 2011 accetta l'offerta del Sassuolo in serie B. Alla fine del campionato arriva 3° ma perde la semifinale dei play off con la Sampdoria. L'anno dopo diventa il nuovo allenatore del Padova (serie B). Il 17 dicembre viene esonerato e sostituito da un'altro ex allenatore del Livorno, Franco Colomba. Dopo tre mesi viene richiamato dal Padova e conclude il campionato all'11° posto. Il 24 novembre 2013 sostituisce Piero Braglia sulla panchina della Juve Stabia. Il 22 febbraio 2014 viene sollevato dall'incarico. Quindi viene ingaggiato dal Monza in Lega Pro. Salva i lombardi dalla retrocessione, dopo aver vinto i play out contro il Pordenone. Nella stagione 2015/16 si siede sulla panchina della Cremonese ma a fine gennaio viene sollevato dall'incarico. La sua carriera riprende da Piacenza, versante rossonero Pro. La fumata bianca arriva il 4 luglio 2016. Alla fine della stagione viene confermato ma il 15 aprile 2018 viene esonerato.




commenta
Coppa Italia, ufficializzate le date per la stagione 2018/19
lunedý 18 giugno 2018 - 18:51
 


Sono state ufficializzate le date della 71.a edizione di Tim Cup per la stagione 2018/19. Nel primo turno scenderanno in campo i 27 club di Lega Pro e i 9 di Serie D. Dal secondo turno, invece, spazio anche alle 22 squadre di Serie B, mentre dal terzo turno entra in scena la Serie A. Le sfide saranno ad eliminazione diretta. Ecco le date: Primo turno eliminatorio domenica 29/07/2018; Secondo turno eliminatorio domenica 05/08/2018; Terzo turno eliminatorio domenica 12/08/2018; Quarto turno mercoledì 05/12/2018; Ottavi di finale domenica 13/01/2019; Quarti di finale mercoledì 30/01/2019; Semifinali (andata) mercoledì 06/02/2019; Semifinali (ritorno) mercoledì 27/02/2019; Finale giovedì 25/04/2019.




commenta
Livorno Calcio: ad un passo la cessione ad Arturo Romano?
sabato 16 giugno 2018 - 13:28
 


E' forse arrivato ad un punto di svolta il futuro del Livorno Calcio, sull'eventualità di cedere o meno la società. Secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe vicino l'accordo con l'ingegner Marco Arturo Romano. L'imprenditore romano avrebbe esercitato entro il termine stabilito della mezzanotte del 15 giugno la clausola dei 2milioni e 400mila euro. Se il passaggio delle consegne fosse confermato Romano andrebbe a detenere il 62% delle quote mentre Mirco Peiani manterrebbe il 20% e Aldo Spinelli il 18%. Per rilevare anche il restante 18% in mano dell'attuale presidente del Livorno, Romano dovrebbe versare ancora 3milioni di euro entro la fine del mese. Marco Arturo Romano, 54 anni, fondatore e proprietario di Tecnologia&Sicurezza, aveva rilevato l'anno scorso il 28% delle quote. L'accordo non è stato ancora ratificato e ufficializzato. Da oggi in poi non si possono escludere ulteriori colpi di scena o cambi di rotta. Per il momento Aldo Spinelli è ancora al timone della società, con Sottil in panchina e una squadra da costruire. Il resto probabilmente sarà più chiaro nelle prossime ore.




commenta
Calciomercato, Livorno: preso Parisi dal Siracusa
venerdý 8 giugno 2018 - 20:06
 


Il Livorno si sta muovendo in maniera decisa sul mercato. Oggi è stato perfezionato il primo colpo ufficiale del nuovo Livorno. La società amaranto ha infatti chiuso per Tino Parisi, terzino destro classe 1995, a titolo definitivo dal Siracusa. Il difensore siciliano nella passata stagione ha collezionato 31 presenze (2.416' minuti giocati), 4 gol e ha fornito un assist per i compagni. Se il mister confermerà il modulo 3-5-2 può essere impiegato nella difesa a tre come terzino destro. Inoltre può giocare anche come esterno alto sempre di destra. Si tratta di un giovane difensore ma già pronto per un'avventura in una piazza molto importante come Livorno. Il 22enne difensore è stato fortemente voluto in primis dal tecnico Andrea Sottil.




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Lucarelli uomo giusto per la B ?
Si
No
Non so'
Risultati

Classifica aggiornata al 20/5/2018

Cremonese 0
Bari 0
Hellas Verona 0
Foggia 0
Spezia 0
Venezia 0
Carpi 0
Cosenza 0
Cittadella 0
Pescara 0
Avellino 0
Brescia 0
Salernitana 0
Palermo 0
Crotone 0
Ascoli 0
Livorno 0
Lecce 0
Cesena 0
Benevento 0
Padova 0

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro